9 punti da considerare quando acquisti un cavalletto

Un buon cavalletto deve essere stabile; i cavalletti economici non lo sono.
Un buon cavalletto deve essere pratico e veloce nel suo posizionamento
Un buon cavalletto è per sempre.

cavalletti

1 – A cosa ti serve

se ti serve per fare dello still life in casa non hai bisogno di un cavalletto particolarmente pesante,
mentre se vuoi fare fotografia naturalistica è necessario un cavalletto stabile e magari con un gancio per lo zaino dell’attrezzatura;
se fai fotografia da viaggio hai bisogno di un cavalletto soprattutto maneggevole e leggero come quelli in fibra di carbonio.

Ogni uso ha il suo cavalletto ideale, ma ci sono delle caratteristiche comuni da considerare.
Per maggiore chiarezza le abbiamo suddivise tra il corpo del treppiede e la testa (che possono essere acquistati anche separatamente)

IL CORPO


2 – Robusto

cavalletto-robusto
clicca sulla foto per ingrandirla

il treppiedi serve a mantenere la fotocamera stabile; se è leggero, tira vento e si muove, è inutile.
All’acquisto non sottovalutare che dovrai trasportarlo a spalla
e più tempo dovrai trasportarlo più ti sembrerà pesante;
esistono in commercio cavalletti in carbonio, leggeri e stabili MA cari.
quindi?
quindi il giusto commpromesso sta nell’acquistare un cavalletto abbastanza robusto da reggere la tua fotocamera con il tuo obiettivo più pesante ma abbastanza leggero da riuscire a trasportarlo tutto il giorno

3 – Con asta centrale allungabile

cavalletto-colonna-allungabile
clicca sulla foto per ingrandirla

l’asta centrale deve essere allungabile verso l’alto per permetterti di scattare foto ad altezza occhi e non chinarti continuamente ad impostare la macchina o inquadrare.
Più è allungabile più perde in stabilità, per cui tanto più si allunga tanto più deve avere delle gambe solide.

4 – Si deve abbassare fino a terra

cavalletto-con-e-senza-blocco
clicca sulla foto per ingrandirla

 

deve avere le gambe che si possono aprire fino a terra per permetterti riprese stabili anche a livello del terreno;
qualche cavalletto ha anche la colonna centrale ribaltabile che ti permette di agganciare la fotocamera voltata verso il basso

5 – gambe con blocco a torsione o clip?

cavalletto-clip-o-torsione
clicca sulla foto per ingrandirla

a clip sono più veloci ma più facili nell’usura, mentre quelli a torsione sono più stabili.

LA TESTA


6 -robusta

testa-robusta

la testa deve mantenere bloccata la fotocamera nella posizione prescelta (anche obliqua), per cui deve essere in grado di reggere la tua fotocamera con l’obiettivo più pesante che hai

7 – testa a sfera o testa a tre movimenti?

testa-a-tre-movimenti-e-a-sfera
clicca sulla foto per ingrandirla

 

la testa a tre movimenti è più precisa e stabile ma poco veloce nel posizionamento;
la testa a sfera ti permette di posizionare in un attimo la fotocamera nella posizione desiderata.

8 – testa in verticale

testa-verticale
clicca sull’immagine per ingrandirla

 

la testa deve girarsi a 90° e permetterti anche la ripresa in verticale

9 – testa con aggancio rapido

testa-aggancio-sgancio-rapido
clicca sulla foto per ingrandirla

deve avere il blocco di aggancio/sgancio rapido per poter mettere e togliere velocemente la fotocamera a cavalletto

Riassumendo:

Il cavalletto ideale deve essere veloce nel posizionamento e pratico nell’uso.
Il cavalletto ideale è il giusto compromesso tra usabilità e costo.
Il cavalletto ideale è quello che ha tutte le caratteristiche che ti servono per il tipo di fotografia che vuoi fare.

Se vuoi approfondire:

Juza photo ‘ Treppiedi e teste
FotoComeFare ‘La tua testa gira quando devi scegliere un treppiede? Ora puoi farla smettere
Nadir Magazine ‘Scegliere il cavalletto

 

Se ti piacciono i nostri post iscriviti alla nostra Newsletter!

Condividi il post con i tuoi amici e colleghi:

Lascia un commento