8 consigli per affrontare al meglio il tuo inverno fotografico

Siamo in una delle stagioni più belle dal punto di vista fotografico perché si possono realizzare immagini interessanti e piene di emozione.

Peccato che in inverno faccia freddo ( ! ) e che ancora non siamo pinguini, per cui ecco i nostri 8 consigli per affrontare al meglio il tuo inverno fotografico:

Fotografare sotto la neve

Copriti bene

consiglio assolutamente banale in apparenza ma, facendo una piccola considerazione sul fatto che quando fotografi spesso sei immobile, devi coprirti in maniera adeguata e devi farlo con capi di abbigliamento che non siano troppo ingombranti.
Per fortuna la tecnologia ci viene incontro con tessuti sempre più caldi e leggeri che non riducono il movimento.
Ognuno ha il suo modo di affrontare il freddo e voglio condividere con te le 3 scoperte che mi hanno proprio migliorato la vita quando sono fuori a fotografare in inverno:

 

guanti termici

1) guanti da ciclista

le dita devono essere il più possibile sensibili per schiacciare i bottoni e girare le rotelle giuste.
Un’amica mi ha consigliato i guanti da ciclista: sono in microfibra, sono caldi e sottili, alcuni addirittura hanno degli inserti antiscivolo sulle dita per una presa migliore sulla fotocamera.
Il miglior compromesso tra i geloni e l’essere impediti da guanti super imbottiti.

maglie termiche

2) maglia termica

magliette della salute e maglioni non bastano; a contatto con la pelle, se vuoi rimanere al calduccio, ci sono delle ottime magliette termiche.
Vanno acquistate di una taglia in più rispetto a quella che porti normalmente in modo che rimangano un pochino più lunghe e coprano meglio.
A seguire ci sono anche i pantaloni termici, ma personalmente non li ho ancora provati.

 

solette termiche

3) solette termiche

anche qui, per quanto le scarpe siano imbottite ed invernali, rischi che non bastino a scaldarti, in particolar modo quelle da donna che sembrano fatte solo per essere più belle e mai più calde o comode.
Da quando ho scoperto le solette termiche la mia vita è cambiata, perché posso mettere tutte le scarpe che voglio, basta solo infilarci la mia solettina termica ed il piede rimane caldo.
Ci sono diversi tipi di soletta termica; ne ho provate tante e personalmete mi sono trovata meglio con quelle da una parte felpate e dall’altra di materiale termo-riflettente.
Io le ho trovate dal calzolaio.

Ora che sei ben coperto

Salva la fotocamera

zaino antipioggia

4) usa uno zaino/borsa antipioggia

l’ideale sono gli zaini e le borse con copertura antipioggia, ce ne sono di tutti i tipi in commercio; personalmente consiglio quelli proprio fotografici perché hanno gli scomparti imbottiti dove riporre in maniera sicura i nostri preziosissimi obiettivi ed accessori.
Nel caso tu abbia uno zaino o una borsa non antipioggia, puoi pensare di avvolgere i tuoi obiettivi in buste per la spesa o sacchetti per il freezer lasciandoli però aperti da una parte in modo che siano sì salvi dalla pioggia ma che non facciano condensa.

 

custodia fotocamera

5) copertura antipioggia per la fotocamera

ne esistono in commercio di diverse tipologie, dai 10 euro in su; si tratta sostanzialmente di ‘borse’ di plastica trasparente in cui infilare la fotocamera.
Sono trasparenti per permetterti di visualizzare il display anche attraverso la plastica.
In mancanza di queste puoi sempre usare un sacchetto per il freezer con un buco in fondo per farci passare anche l’obiettivo

 

poncho antipioggia

6) impermeabile antipioggia da turista a Venezia

li chiamo così perché è lì che ho visto la più alta densità di questi impermeabili.
Ma hai già il tuo giubbotto super tech fighissimo e costosissimo antipioggia, a che ti serve ‘sto coso economico ed antiestetico?
Personalmente mi ha salvato in più di un’ occasione:  ero sì vestita antipioggia ed avevo il mio zaino antipioggia, ma la fotocamera era al collo.
Ho indossato questa mantella sopra la fotocamera e quando dovevo scattare non facevo altro che tirare su la macchina per inquadrare ed il mantello l’avrebbe comunque protetta.
Vantaggi: si può ripiegare e prende il posto di un pacchetto di fazzoletti, è economica (io l’ho pagata 1 Euro al negozio tutto ad 1 euro);
svantaggi: ti fa assomigliare ad un turista sotto l’acqua a Venezia…

 

paraluce

7) usa il paraluce

osservazione altrettanto banale: hai messo la copertura antipioggia alla tua fotocamera ma non hai il paraluce, per cui alle prime gocce o fiocchi di neve la tua lente è tutta macchiata.
Non mi stancherò mai di ripeterlo: il paraluce è un accessorio dalle mille utilità!
batteria fotocamera

8) porta con te una batteria di ricambio

Fotografare al freddo è stancante e talvolta può anche essere snervante; ma NON fotografare quando ti sei bardato ed hai percorso chilometri per trovare il posto giusto, è frustrante.
Le batterie con il freddo durano meno. Più freddo= – vita della batteria.

 

E tu, hai altri consigli su come affrontare il tuo inverno fotografico?
Condividili con noi!

Se ti piacciono i nostri post iscriviti alla nostra Newsletter!

Condividi il post con i tuoi amici e colleghi:

Lascia un commento