HDR – High Dynamic Range – cos’è

HDR, magia o aberrazione?

 

L’HDR (High Dynamic Range) è una tecnica fotografica che non ammette vie di mezzo: o la ami o la odi.

I fotoamatori – specialmente coloro che son alle prime armi – la vedono quasi come una magia che fa risplendere le loro immagini.

I puristi dell’immagine la vedono come un’aberrazione o una (troppo) facile scorciatoia che nulla ha a che vedere con la “vera fotografia” per ottenere immagini di effetto.

Ma che cos’è l’HDR ?

L’HDR è una vera e propria tecnica fotografica che, per avere dei buoni risultati, va pensata fin dallo scatto.

La Gamma Dinamica

La gamma dinamica di una fotocamera è

I limiti del campo di luminanza che una determinata macchina fotografica digitale o a pellicola può catturare

cit. Wikipedia

In soldoni è la capacità di una fotocamera di riprodurre fedelmente la differenza di luce tra il punto più luminoso ed il punto più scuro in una scena.

La fotocamera ha una capacità di leggere le differenze tra ombre e luci che va dai 10 ai 14 stop.
L’occhio umano ha invece una gamma dinamica di circa 24 stop.

Questo significa che laddove con il nostro occhio riusciamo a distinguere particolari sia nelle zone più chiare che in quelle più scure della scena, la macchina fotografica vedrà tutto bianco nelle areee più chiare, tutto nero in quelle più scure.

Quindi come è possibile ottenere immagini che mantengano dettagli sia nelle zone più scure che in quelle più chiare anche se la differenza in stop è più alta rispetto alla gamma dinamica?

Attraverso la tecnica dell’HDR

Attraverso la tecnica dell’HDR si scattano una serie di immagini a diverse esposizioni.
Successivamente queste immagini vengono elaborate con un software (Photomatix, Photoshop o altri software) in grado di sovrapporre le immagini ed utilizzare le informazioni nei toni chiari, nei toni scuri ed intermedi ed ottenere così un’immagine finale con più dettagli possibile.

Risultato finale dell’unione di diverse esposizioni

I Pro ed i Contro dell’HDR

Attraverso la tecnica dell’HDR si possono ottenere immagini che mantengono molti dettagli, ma non è la panacea di tutti i mali.

Una foto esposta male rimarrà sempre una foto esposta male, anche se con gli “effetti speciali” dell’HDR.

Spesso, soprattutto per chi è alle prime armi, si rischia di perdere il senso delle proporzioni mentre si lavora l’immagine: spingendo il software al massimo si ottengono immagini dall’effetto poco realistico che alla lunga possono stancare.

HDR non realistico
Immagine non realistica

Fare un buon HDR è una tecnica che va pensata dallo scatto alla postproduzione.

Vuoi scoprire come fare dei buon HDR? Scoprilo nel nostro Corso Avanzato di Fotografia !

Condividi

Lascia un commento