Fotografare in gigapixel – il progetto di Google Art

Fotografare in gigapixel

Una fotografia in gigapixel è formata da più di un bilione di pixel (una normale fotocamera reflex odierna ha intorno ai 18 milioni di pixel).
Puoi ingrandire immagini fin nei minimi dettagli, come se stessi usando la migliore lente di ingrandimento e scoprire lati nascosti dei capolavori dei più grandi artisti della storia.

Google Art, ecco cosa puoi scoprire con un'immagine in gigapixel

Google Cultural Insitute

Il Google Cultural Institute, in partnership con i grandi musei e fondazioni mondiali ha iniziato un progetto di digitalizzazione in grande formato delle opere d’arte perché, come dice lo stesso Google

“molti dei lavori dei nostri grandi artisti sono fragili e sensibili all’aria ed all’umidità. Con l’Art Camera i musei possono condividere questi lavori senza prezzo con il pubblico globale ed al contempo assicurare di preservarlo per le future generazioni”

Google Art Camera

Nei primi 5 anni del progetto fotografico in gigapixel Google ha fotografato circa 200 opere d’arte.
Grazie a quest’esperienza ha sviluppato la tecnologia per la costruzione di una propria “Art Camera”.

Come in un puzzle

L’immagine viene suddivisa e fotografata in tante piccole porzioni.
Un sistema robotico regola lo spostamento della fotocamera con precisione al fine di fotografare tutte le piccole parti.
La macchina utilizza un sistema che combina laser e sonar (come i pipistrelli per intenderci) per calcolare la distanza dall’opera e la giusta messa a fuoco.
Il risultato sono centinaia di immagini ravvicinate ad altissima risoluzione che poi sono combinate tra loro da un software che ricostruisce un’unica immagine in gigapixel.

Grazie al progetto del Google Cultural Institute di fotografie in gigapixel è possibile oggi visualizzare circa un migliaio di immagini ad altissima risoluzione.
Si possono godere opere d’arte fin nei minimi particolari, opere di Cézanne, Pissarro, Monet, Hokusai, Van Gogh solo per citarne alcuni. Sono presenti artisti, ma anche fotografie, documenti e video.

I partner Italiani

Tra i partner mondiali aderenti al progetto tanti anche gli italiani : Ravenna Festival, Teatro dell’Opera di Roma, Vittoriale degli Italiani, Fondazione Slow Food per la Biodiversità, Museo del Violino (Antonio Stradivari – Cremona), Istituto Storico della Resistenza Toscana, la Triennale di Milano, Pergine Spettacolo Aperto, Teatro San Carlo, Magmart Festival, Teatro della Pergola.

Archivi Alinari

Ma sicuramente gli Archivi Alinari, tra i partner, sono il nome più caro a noi fotografi.
Gli archivi dei F.lli Alinari di Firenzo custodiscono un patrimonio di oltre 5 milioni di fotografie che vanno di pari passo con l’evolversi della fotografia, dai suoi albori ad oggi.
Per il progetto del Google Cultural Institute hanno messo a disposizione le immagini storiche della prima guerra mondiale ed una mostra virtuale degli antichi mestieri e costumi d’Italia dal 1860 al 1900.

Approfondimenti

Vedi qui il progetto dei F.lli Alinari per Google Art:

Collezione Alinari – Prima guerra Mondiale per Google Inc., Art

Collezione Alinari – Antichi arti e mestieri e costumi d’Italia dal 1860 al 1900 per Google Inc., Art

Vedi qui il progetto del Google Cultural Institute:

Google Cultural Insitute

Google Art Camera – Immagini

Se ami la Fotografia e vuoi rimanere aggiornato su
eventi, curiosità, uscite fotografiche, corsi e workshop fotografici, iscriviti alla nostra Newsletter!

Condividi

Lascia un commento